Venerdì 10 Giugno 2016


ore 22.00

THE VINTAGE CARAVAN

Classic Rock, Blues and Prog Rock - A'lfanes, Iceland

I THE VINTAGE CARAVAN sono un mistero. Con un'età media di quasi 21 anni questi Rockers islandesi mostrano una maturità degna di una band che è  sulla strada da alcuni decenni. La mano di un compositore magistrale può chiaramente vedere all'opera in ogni brano presente nell’ultimo album 'Voyage' e 'Arrival' dei  The Vintage Caravans ultimoi album 'Voyage' e 'Arrival'. Eppure quella mano appartiene ad un bambino o meglio a dei bambini poco più che adolescenti.

Quando i THE VINTAGE CARAVAN salirono  sul palco durante l'edizione 2013 del Festival Eistnaflug, al  trio è stato permesso di entrare nel locale solo accompagnati dai genitori. I giornalisti presenti non erano preparati al seguente spettacolo.

Per il livello di intendimento dimostrata dai  THE VINTAGE CARAVAN su quel palco era difficile credere alla loro età. Il trionfo di  Eistnaflug e dopo aver fortemente impressionato molti giornalisti stranieri a permesso ai THE VINTAGE CARAVAN di diventare un concreto brusio al di fuori dell'Islanda.

Germany’s giant Wacken Open Air inseguito l'etichetta Rock/Metal Nuclear Blast ha scoperto i giovani talenti e raggiunto con loro un accordo. Nuclear Blast ha rilasciato »Voyage« in tutto il mondo e i THE VINTAGE CARAVAN si sono trasferiti in Danimarca in quanto la domanda per concerti dal vivo è cresciuta velocemente per  essere coperti dal Nord Atlantico. I viaggi  con MAGUS GRAND, BLUES PILLOLE, AVATARIUM e in Europa, nei festival ad esempio di Roskilde, Summerbreeze, Wacken Open Air, Montreux Jazz, ... ha visto la band salire circa 200 volte sui palchi europei dal 2014 al 2015 con un pubblico sempre più crescente con ovazioni (letteralmente) dopo ogni spettacolo.

Se volete vedere una delle rock band più promettenti del mondo di questo tempo, vi consigliamo di vedere uno spettacolo dei THE VINTAGE CARAVAN! Dal mese di febbraio / marzo 2016 hanno girato tutta Europa con il loro primo tour da headliner e realizzando i loro primi concerti sold-out , il loro futuro si prevede prospero!

 

The Vintage Caravan 

ASCOLTA i The Vintage Caravan

 


ore 23.30 

BLACK-BONE

Rock'nd Roll - Eindhoven, Paesi Bassi

Il motivo per cui la musica rock tradizionale - a differenza di altre direzioni musicali di breve durata che potremmo citare - non ha perso nulla della sua attualità e fascino fino ad oggi è dovuto alla capacità del genere al rinnovo. Si è costantemente evoluta in virtù della propria forza, attirando le nuove idee che ispirano i giovani, con nuove e bramose band che portano una brezza fresca nella scena per tutto il tempo. Tra le azioni che assicurano che non c'è bisogno di preoccuparsi per il futuro del rock'n'roll ci sono i Blacksi-Bone da Eindhoven nei Paesi Bassi. I tre musicisti Steef van den Bogaard (chitarra / voce), Sven Hompes (basso / voce) e Jules Eck (batteria) sono tutti poco più che ventenni e donano il loro sostanziale rock'n'roll con una padronanza che sorprende anche i conoscitori della scena. La band ha firmato un contratto discografico con Steamhammer / SPV nell'estate 2015 e il loro nuovo album Blessing In Disguise uscirà il 18 settembre 2015. Questa seconda uscita del disco del trio si rivelerà una sorprendente sviluppo professionale. "Siamo una giovane, band laboriosa, e la prospettiva di collaborare con una casa discografica di fama ci spinge ancora di più",  spiega Steef van den Bogaard.
 
I tre musicisti si conoscono da quasi otto anni. Steef e Jules sono andati a scuola insieme. Si sono uniti a Sven nel 2008, tutti e tre creature di band come i Guns N'Roses, AC / DC e Motörhead. Inizialmente si concentrano sulle cover, che si trasformano ben presto in composizioni originali e il loro stile ha cominciato a svilupparsi. "Non volevamo essere confrontato con gli altri, ma fare le nostre cose", spiega Jules. Il nome della band è nato per caso, in pratica nella cucina della famiglia Bogaard van den. "Mia madre stava cuccinando dei fagioli e mio padre mi ha chiesto se ho capito ciò che la parola inglese 'osso' significa," Steef ricorda, "così abbiamo iniziato fare il giro con la parola: Red Bone, Giallo Bone ... e infine Black-Bone, che abbiamo pensato fosse ottimo. "Nei mesi successivi il trio ha cercato, il più possibile, l'opportunità di suonare in molti club intorno e a Eindhoven, incontrando Rob Trommelen di Mojo Concerts durante un concerto al Paradiso di Amsterdam. Gli piaceva quello che i Black-Bone stavano facendo, e da quel momento ha sostenuto la band. Quando è stata offerta la possibilità di suonare come opening act per i Deep Purple nel dicembre 2011, la grande occasione per i Black-Bone era arrivata. "Questo spettacolo ha aperto un sacco di porte per noi", spiega Jules. Sono arrivati gli inviti a suonare nei più importanti festival come Bospop e Paaspop, concerti con artisti del calibro di Saxon, Slash, Status Quo e Chickenfoot, un tour europeo con Mustasch e seguirono un sacco di concerti nei club. Al momento della scrittura, i Black-Bone avevano suonato in più di 220 concerti e pubblicato un EP nel gennaio 2011 e il loro primo album Back To Mayhem nel maggio 2012. Non è affatto male per un gruppo appena arrivato.
 
Il loro prossimo album Blessing In Disguise sarà il secondo passo decisivo. Mixato da Peter van Elderen, noto anche come chitarrista e frontman di Peter Pan Speedrock, Black-Bone sono improntati per dimostrare cosa sono in grado di fare. Sia che si tratti di circuiti rock tipici come 'Loaded - Weighted', la programmatica 'Never Too Loud' o la prima versione singola 'Nothing But Storia', su un brutale, senza esclusione di colpi come 'You Gotta Nerve' o sulla tranquilla strada 'sbagliato' (Stef: "Una ballata è una novità per noi, saranno sorpresi i fan") - la direzione musicale del gruppo e l'artigianato non mancano mai di stupire. "Anche se ci vediamo semplicemente come una rock'n'roll band, la nostra musica è a più livelli e molto dinamica", così Sven descrive l'album corrente. "E con il supporto di Peter van Elderen, siamo riusciti a trasferire la grande energia dei nostri spettacoli dal vivo in studio."
 
Intendiamoci, a questi musicisti non è mai mancato il coraggio. "Sappiamo che sicuramente può essere un rischio di compromessa una carriera professionale come musicisti rock, ma come si suol dire - nessun rischio non è divertente," Steef spiega il testo sul benedizione, che si occupano principalmente con le esperienze di anni recenti.
 
Quindi sarà interessante vedere cosa il futuro porterà a questa band promettente. L'industria musicale detiene molte sfide in negozio, ma, ovviamente, conosce anche la risposta giusta: Black-Bone!
 
 
 
 

ore 01.00

 

SIMEON SOUL CHARGER

Rock Soul - Bavaria (DE)

 

Passando da Ohio per le campagne di Baviera? Non è questo il tipico percorso per una rock band Simeon Soul Charger, tuttavia, ha percorso questa strada - con coraggio e con successo. Il terzo album della band, un gioco di luci, ora dimostra in maniera impressionante che questi quattro americani non riflettono molto nei convenzionali approcci.

Simeon Soul Charger hanno sempre sperimentato nuove cose fin dalla loro creazione nel 2008. Prima c'è stata l’insolita decisione di ricollocare l'intera band dal loro paese nativo Akron in Ohio, alla placida Baviera, in Germania.

Simeon Soul Charger non solo con entusiasmo hanno riempito di pubblico gli spettacoli in quattordici diversi paesi in vari continenti, ma hanno anche trovato il coraggio lungo la strada per non scendere a compromessi musicali – sempre  con l'obiettivo di andare fino in fondo. Si sente il bisogno di dire loro: missione compiuta!

 

Simeon Soul Charger 

ASCOLTA Simeon Soul Charger